),1600-10, Fundación Casa de Alba. Anche lei quindi si è formata nella bottega del padre, il pittore manierista Prospero Fontana, e poté attingere a diverse esperienze pittoriche stando a contatto con diversi artisti del tempo. Zappi accettò e non solo, rinunciò a lavorare in proprio assumendo addirittura il ruolo d’assistente della moglie. Lavinia Fontana divenne ben presto famosa per la ritrattistica: tutte le dame di Bologna facevano a gara per avere da lei un loro ritratto, così come facevano dipingere i loro bambini fin da quando erano nella culla. Lavinia Fontana, la "Pontificia pittrice" con un marito al servizio Lavinia riuscì persino ad avere un marito al suo servizio (cosa insolita per l’epoca), il pittore Paolo Zappi, che si impegnò a farle da agente promozionale e ad accettare un contratto matrimoniale atipico che oggi sfideremmo chiunque a … Fu la prima donna a dipingere una pala d’altare nell’Europa cattolica e divenne apprezzatissima presso la corte papale. Nella sede papale la maggior parte della sua produzione era costituita da ritratti di diplomatici e di personalità varie, ma in particolare di nobildonne, al punto che fu la pittrice più ambita dalle dame romane. Nonostante le notevoli incombenze domestiche, avendo partorito undici figli di cui però otto morirono prematuramente, la sua produzione pittorica fu corposa. Le prime commesse pubbliche che ottenne furono nel 1584 la Madonna Assunta di Ponte Santo e i santi Cassiano e Pier Crisologo (Palazzo comunale, Imola) e un dipinto dell’Assunzione della Vergine per una chiesa bolognese. Libri di testo in adozione per l'A.S. Fortunati Pietrantonio, Vera. See available paintings, works on paper, and prints and multiples for sale and learn about the artist. Lavinia Fontana étudie à l'université de Bologne, rare université à admettre les femmes. I disegni dei Casanova dall’Æmilia Ars alla Rocchetta Mattei, A Palazzo Bonaparte riapre per un’ultima visita la mostra “Impressionisti segreti”. Insieme a, Nonostante le notevoli incombenze domestiche, avendo partorito undici figli di cui però otto morirono prematuramente, la sua produzione pittorica fu corposa. Scopri le migliori offerte, subito a casa, in tutta sicurezza. Era così profondamente legata alla sua attività artistica, che si narra che quando ricevette – già grandicella per quei tempi (25 anni) – la proposta di matrimonio da parte del pittore imolese Giovan Paolo Zappi, Lavinia pose la condizione di poter continuare a dipingere. Un’opera però che le valse critiche per le sproporzioni delle figure umane e che andò perduta in un incendio nel 1823. IIS was not able to access the web.config file for the Web site or application. DONNE E ARTE: Sofonisba Anguissola pittrice di talento e donna di cultura, Immagine d’apertura: Lavinia Fontana, Autoritratto alla spinetta (part. Le sale di Palazzo Reale di Milano ospitano una mostra dedicata alle più grandi artiste vissute tra il ‘500 e il ‘600: Artemisia Gentileschi, Elisabetta Sirani, Lavinia Fontana, Fede Galizia, Sofonisba Anguissola, Giovanna Garzoni e molte altre. Per le donne l’accesso all’arte, e a qualunque altra professione, era praticamente impossibile se non sotto la tutela di un uomo. Grazie al padre Lavinia frequentò anche i Carracci, (Ludovico, Agostino e Annibale), poco più giovani ma che influirono ugualmente su di lei. Anche Lavinia Fontana, come la quasi totalità delle pittrici dal Rinascimento all’Ottocento, è figlia d’arte. La stessa sensualità si nota anche in Marte e Venere (1595) della Casa d’Alba, dove il dio tocca il fondoschiena della dea che si volta verso il pubblico quasi complice del gesto irriverente. Mentre Lavinia ha perlomeno il vantaggio di frequentare fin da piccola la bottega del padre, il pittore Prospero Fontana e di poter pertanto accedere a una formazione completa, che le p ermetterà di affrontare anche soggetti complessi e persino pale d’altare, Sofonisba invece è figlia di un nobile e non di un artista, e ciò la rende un caso unico nella storia. Lavinia Fontana, Minerva in atto di abbigliarsi (partic. In 1584, Lavinia Fontana became the first woman to produce an altarpiece on commission. in Nell'eta' di Correggio e dei Carracci. The Assumption of Ponte Santo, now in the Pinacoteca of Bologna, drew upon Raphael, as well as the innovative ideas of the new Carracci school. 2020/2021 Scuola Secondaria di Primo grado "Lavinia Fontana" Di seguito si pubblicano gli elenchi delle classi Prime LIBRI DI TESTO CLASSE_1ª A Lavinia FONTANA (Bologna 24.08.1552 – Roma 11.08.1614) È necessario scorrere molte biografie di donne artiste italiane o – straniere, del presente o del passato prima di scovarne- una che, come Lavinia Fontana, abbia ricevuto riconoscimenti e onori quando era ancora viva. In quest’altro dipinto, che fa parte della Collezione Pavirani di Bologna. In the upper left, a courtyard and two open doorways are visible, giving the painting depth and perspective. Lavinia Fontana è stata una pittrice molto prolifica. Fontana studied with her father, Prospero Fontana (c. 1512–97), a Oltre al suo indiscutibile talento, Lavinia ebbe dalla sua parte una Mentre poco dopo il suo arrivo a Roma per la Basilica di San Paolo fuori le mura dipinse Lapidazione di Santo Stefano (1604). Lavinia Fontana was born in Bologna, the daughter of the painter Prospero Fontana, who was a prominent painter of the School of Bologna at the time and served as her teacher. In the context of the celebration of its Bicentenary, the Museo del Prado is presenting Sofonisba Anguissola and Lavinia Fontana.A tale of two women painters, an exhibition which for the first time brings together the key works by two of the most notable women painters of the second half of the 16 th century.. Lavinia Fontana, Marte e Minerva (partic. Milano-Roma: Jandi Sapi, 1989. IIS was not able to process configuration for the Web site or application. ),1600-10, Fundación Casa de Alba. di redazione UDINE –, di Tatiana V. Milano, lunedì 31 ottobre 2016 – facendo un salto indietro nel vivace periodo artistico del Barocco insieme a un artista di centrale importanza per la storia dell’arte europe, © Copyright 2019 by artefair.it Via San Domenico Savio 8, 89900 Vibo Valentia - Italy All Rights Reserved.- Sito Web Realizzato da, DONNE E ARTE: Lavinia Fontana sensualità e gusto raffinato nell’arte, Terza protagonista del nostro speciale DONNE E ARTE è Lavinia Fontana, pittrice manierista celebre per i ritratti, ma anche per la sensualità e il gusto raffinato nei suoi dipinti, Come le altre artiste del suo tempo, anche. Fin dalla fanciullezza visse in un ambiente saturo di arte, di innovazione e cultura e ebbe occasione di affinarsi grazie all’influenza di artisti del calibro di Veronese, del Parmigianino e dei fratelli Carracci. Noi ci crediamo, e tu? Tuttavia Lavinia Fontana si dedicò anche ad altri soggetti, come quelli mitologici. She was one of the first women to execute large, publicly commissioned figure paintings. Milano: Electa, 1994. Nota la, Nel dipinto la dea è sorpresa nuda nell’atto d’indossare il manto mentre guarda maliziosamente verso lo spettatore. Lavinia Fontana, Autoritratto alla spinetta, 1577. Home Lavinia Fontana, quella “pontificia pittrice” richiestissima in tutta Europa Lavinia Fontana - Giuditta con la testa di Oloferne - 1600 - Museo Davia Bargellini, Bologna. Visita eBay per trovare una vasta selezione di lavinia fontana. Lavinia Fontana (1552-1614) was born in Bologna, the daughter of fresco painter Prospero Fontana, who served as her teacher. À 25 ans, en 1577, Lavinia Fontana épousa un peintre mineur Gian Paolo Zappi d'Imola qui arrêta sa carrière ensuite, pour devenir son assistant. Create a tracing rule to track failed requests for this HTTP status code. This can occur if the NTFS permissions are set incorrectly. Le prime commesse pubbliche che ottenne furono nel 1584 la Madonna Assunta di Ponte Santo e i santi Cassiano e Pier Crisologo (Palazzo comunale, Imola) e un dipinto dell’Assunzione della Vergine per una chiesa bolognese. Continuing the family business was typical at the time. Il mondo sarebbe diverso se a dominare fossero la sensibilità dell'arte e la profondità della cultura. Altrettanto accattivante la precedente versione di. Inventò nuovi modi di rappresentare i bambini, raccontandoci pagine della loro vita privata, di un’infanzia di giochi con cani e gatti, che di solito la pittura non tratta. Find an in-depth biography, exhibitions, original artworks for sale, the latest news, and sold auction prices. ), 1613, Galleria Borghese Roma, Lavinia Fontana acquistò ben presto la fama di ritrattista, distinguendosi per l’accuratezza dei particolari nell’abbigliamento e nelle acconciature nelle figure femminili. Le scuole medie Lavinia Fontana in via d'Azeglio Bologna, 24 maggio 2019 - I rappezzi al tetto , soprattutto dell’ala su vicolo Paglietta, ormai non bastano più. Lavinia Fontana – Giuditta con la testa di Oloferne – 1600 – Museo Davia Bargellini, Bologna. Le grandi pittrici del passato come Sofonisba Anguissola, Caterina van Hemessen e Elisabetta Siranipoterono esprimere il proprio talento artistico solo perché un uomo le aveva “allieve” prima, insegnandole la tecnica in casa dato che non potevano studiare in un’accademia e quindi “guidandole” c… Pour en savoir plus sur Lavinia Fontana, parcourez ses œuvres dans les galeries, ses lots mis aux enchères, son actualité et bien plus encore. Lavinia Fontana, Italian painter of the Mannerist school and one of the most important portraitists in Bologna during the late 16th century. Il tocco femminile della pittrice però è evidente nella particolarità ricercata del velo trasparente intessuto di sottili fili d’oro e fiocchetti rossi, che svelano le forme procaci della dea. The authenticated user does not have permission to use this DLL. The request is mapped to a managed handler but the .NET Extensibility Feature is not installed. Sofonisba Anguissola (1532-1625), originaria di Cremona e pittrice alla corte dei Re di Spagna, la bolognese Lavinia Fontana (1552-1614) e Artemisia Gentileschi (Roma, 1593-1652) sono tre artiste, riscoperte nel secolo scorso, e diventate il simbolo della pittura al femminile, troppo a lungo ignorata dai musei italiani e internazionali. L’altro – il primo – è l’Autoritratto alla spinetta che realizzò nel 1577 (anno del suo matrimonio) per donarlo al suo futuro cognato, Saverio Zappi. Pittura in Emilia dei secoli XVI e XVII. The root cause of this error depends on which module handles the request and what was happening in the worker process when this error occurred. The Cardinal, in whose circles Lavinia’s father moved, took an interest in Prospero Fontana’s talented daughter. Mentre poco dopo il suo arrivo a Roma per la Basilica di San Paolo fuori le mura dipinse Lapidazione di Santo Stefano (1604). Suo padre, Prospero, era infatti un affermato pittore bolognese e fu anche il suo primo maestro. Nota la Minerva in atto di abbigliarsi, che dipinse nel 1613 e conservata alla Galleria Borghese a Roma. I successi maggiori li ottenne a Roma dove si trasferì, con una certa riluttanza, nel 1603 chiamata da papa Gregorio XIII. Ed anche la pittrice Sofonisba Anguissola, della quale avevamo già parlato in un precedente articolo (Clicca qui per leggerlo). ), 1577 Accademia di San Luca, Mostra: Il Camino dei Fenicotteri. Se la bolognese Lavinia Fontana sposa il pittore Giovan Paolo Zappi a condizione di poter continuare a dipingere e fa del marito il proprio assistente, Sofonisba Anguissola viaggia tra Madrid, Genova e Palermo, dove è apprezzata dal grande Antoon … Grazie all’alta protezione, Lavinia eseguì innumerevoli lavori per l’entourage della corte papale, ovvero nobiltà romana e rappresentanze diplomatiche, tanto che fu soprannominata «la Pontificia Pittrice». Lavinia Fontana, oriunda de Bolonia e hija de un pintor relativamente conocido (Prospero Fontana), hizo de la pintura su modo de vida. Retrouvez les œuvres d’art en vente et toutes les informations sur Lavinia Fontana (italien, 1552-1614). Il Museo del Prado celebra con una mostra le due pittrici del Cinquecento italiano: Sofonisba Anguissola e Lavinia Fontana. Era così profondamente legata alla sua attività artistica, che si narra che quando ricevette – già grandicella per quei tempi (25 anni) – la proposta di matrimonio da parte del pittore imolese Giovan Paolo Zappi, Lavinia pose la condizione di poter continuare a dipingere. A Villa Manin di Udine uno degli artisti più significativi del Novecento. La pittrice però, a differenza di altri artisti, non fu monocorde e nella sua produzione artistica compaiono spesso anche soggetti mitologici, biblici e sacri. Es la primera profesional que se pone al frente de su propio taller, dirige y organiza una producción artística bastante notable. Realizzò pure diverse sculture raffigurando uomini in battaglia. Lavinia Fontana bolognese "pittora singolare." Infine, Artemisia Gentileschi (1593-1653) è ricordata sia per le sue opere di stile caravaggesco, che per la sua vita. Elle ne semble pas avoir fréquenté l'atelier de son père. Grazie all’alta protezione, Lavinia eseguì innumerevoli lavori per l’entourage della corte papale, ovvero nobiltà romana e rappresentanze diplomatiche, tanto che fu soprannominata «la Pontificia Pittrice». Nella sua vita dipinse soprattutto scene bibliche e ritratti, in particolar modo femminili. In particolare i personaggi femminili come Giuditta e Maria Maddalena. Check the event logs to see if any additional information was logged. I successi maggiori li ottenne a Roma dove si trasferì, con una certa riluttanza, nel 1603 chiamata da papa Gregorio XIII. Come commessa romana Lavinia aveva già eseguito il dipinto della Visione di San Giacinto nel 1599 per il titolo cardinalizio di Santa Sabina. Qui la dea è più sensuale che delicatamente femminile come nella Minerva della Galleria Borghese. Oltre ai numerosi ritratti di nobildonne, diplomatici e personalità di ogni genere, Lavinia dipinse un centinaio di pale d’altare (di cui 30 firmate e 25 con attribuzione contrastata). “Il più surrealista di noi tutti” come disse André Breton, fondatore del Surrealismo. Arte Fair presta anche particolare attenzione ai problemi inerenti alla valorizzazione e alla tutela dei beni culturali e alle attività politiche ad essi connessi. See available paintings, works on paper, and prints and multiples for sale and learn about the artist. Come commessa romana Lavinia aveva già eseguito il dipinto della Visione di San Giacinto nel 1599 per il titolo cardinalizio di Santa Sabina. As his only child, he would train her to carry on the family business. View Lavinia Fontana’s 183 artworks on artnet. Un’altra mostra da non perdere nell’anno del Bicentenario del grande museo, con straordinari prestiti italiani. Le donne, fino ad Ottocento inoltrato, non avevano accesso a botteghe, scuole, accademie o altri luoghi dove acquisire un’educazione artistica vera e propria e […] Arte Fair.it nasce a settembre del 2015 con lo scopo di diffondere interesse verso l’arte, la cultura e l’intero patrimonio storico e artistico del nostro Paese. Sostieni il nostro impegno con un libero contributo ad Arte Fair! Find an in-depth biography, exhibitions, original artworks for sale, the latest news, and sold auction prices. Insieme a Fede Galizia e Artemisia Gentileschi – anche di lei abbiamo parlato in un precedente articolo (Clicca qui per leggerlo), Lavinia è stata una delle prime pittrici a ritrarre scene bibliche. Dal 22 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. Le Signore dell'arte. Pour en savoir plus sur Lavinia Fontana, parcourez ses œuvres dans les galeries, ses lots mis aux enchères, son actualité et bien plus encore. Lavinia Fontana depicted the Bolognese noblewoman Costanza Alidosi seated in a sparsely, yet luxuriously, furnished interior. Grazie al padre Lavinia frequentò anche i Carracci, (Ludovico, Agostino e Annibale), poco più giovani ma che influirono ugualmente su di lei. Lavinia Fontana nacque nel 1552 e poté ben presto mostrare il suo talento. https://www.wikiart.org:443/en/app/Home/FatalError/. Nella sede papale la maggior parte della sua produzione era costituita da ritratti di diplomatici e di personalità varie, ma in particolare di nobildonne, al punto che fu la pittrice più ambita dalle dame romane. All’età di 27 anni ricevette una commissione dallo storico e filologo Alfonso Chacón, per uno dei suoi due Autoritratti: il celebre, La pittrice però, a differenza di altri artisti, non fu monocorde e nella sua produzione artistica compaiono spesso anche soggetti mitologici, biblici e sacri.